Risparmiare denaro grazie all'efficienza delle risorse il 30.08.2016

Sempre più società svizzere riducono il proprio impatto ambientale tramite una gestione più parsimoniosa delle materie prime. In tal modo non solo salvaguardano il pianeta, ma risparmiano al contempo anche denaro. Questo è quanto emerge per la prima volta dalle cifre di Reffnet.ch, la Rete Svizzera per l'efficienza delle risorse.

Le aziende che riducono il proprio impatto ambientale risparmiano denaro. Questo è quanto dimostrano le cifre pubblicate oggi per la prima volta dall'associazione Reffnet.ch, i cui esperti offrono consulenza alle imprese su come avvalersi dei materiali e dell'energia in maniera più efficiente ed ecologica. Dalla costituzione avvenuta due anni fa, già 42 aziende hanno deciso di adottare misure. Nel complesso il risparmio atteso sui costi ammonta ad almeno 100 milioni di franchi all’anno.

La riduzione dell’impatto ambientale attesa al momento della completa implementazione delle misureè di 240 miliardi PIA (punti di impatto ambientale). Ciò corrisponde all’impatto ambientale causato in un anno da 12’000 abitanti in Svizzera. Nei PIA sono compresi tra l'altro le emissioni di CO2, il consumo energetico, le emissioni di metalli pesanti e di altre sostanze nocive, l'utilizzo del suolo, il consumo idrico e le emissioni foniche in Svizzera e all'estero. 

Sia la riduzione dell'impatto ambientale che i risparmi sui costi variano fortemente tra le singole aziende. A trarne i maggiori vantaggi sono le società attive a livello internazionale che con l’implementazione delle misure in numerose sedi in Svizzera e all'estero possono ottenere risparmi finanziari nell'ordine di svariati milioni. Per le piccole imprese attive in Svizzera l'effetto è di norma più contenuto, ma grazie alle ottimizzazioni operative anche queste ultime possono incrementare la concorrenzialità.

Tasso di crescita del 40%

Dalla costituzione di Reffnet.ch nell'estate 2014 si sono annunciate 183 società per una consulenza nell'ambito dell'efficienza delle risorse. Il tasso di crescita medio al trimestre è pari a pressoché il 40%. Il Presidente di Reffnet, Felix Meier, è molto soddisfatto di questa evoluzione: «Sempre più società sanno che conviene gestire con oculatezza le risorse», afferma.

Il potenziale è ben lungi dall'essere sfruttato. In Svizzera e nel Principato del Liechtenstein operano circa 40’000 imprese con un consumo di risorse rilevante. «La campagna di sensibilizzazione sarà ancora lunga prima di riuscire a convincere tutti a salire sulla stessa barca», commenta Meier.

Serra ecologica per l'insalata e meno spreco di carta

Una delle aziende che ha usufruito della consulenza di Reffnet.ch è la Trachsel Salatgarten SA, che aveva pianificato una nuova serra per la produzione di insalata durante tutto l'anno tramite l'idrocoltura e voleva sapere se tale progetto era vantaggioso sotto il profilo ambientale. È stato dimostrato che oltre al nuovo processo di produzione anche il riscaldamento è di rilevanza fondamentale ai fini dell'efficienza delle risorse. Di conseguenza, la serra è stata costruita accanto a un termovalorizzatore e sfrutta il calore residuo finora rimasto inutilizzato. In tal modo, in inverno l'impatto ambientale si riduce di cinque volte rispetto a una serra convenzionale.

Con l'aiuto degli esperti di Reffnet.ch, anche la tipografia Valmedia SA ha ottimizzato il processo di stampa, riducendo così le perdite termiche indesiderate. Nel giro di cinque anni le misure adottate consentono di risparmiare pressoché 42 tonnellate di carta straccia e di diminuire il consumo di olio combustibile di 24’300 litri. In questa maniera l'azienda può ottenere un risparmio sui costi di produzione pari ad almeno 78’500 franchi. 

Ogni sovvenzione si trasforma in un risparmio 60 volte maggiore

dal Consiglio federale nell’aprile 2016. Ogni singolo franco investito finora dalla Confederazione ha permesso di diminuire di circa 60 franchi i costi operativi delle imprese che hanno usufruito della consulenza.

La consulenza sulle risorse sostiene l'economia svizzera a costi contenuti e l'aiuta a raggiungere una maggiore efficienza, rispettando al contempo l'ambiente.

 

Reffnet.ch – la Rete Svizzera per l'efficienza delle risorse

L'associazione Reffnet.ch è l'unione di varie organizzazioni che contribuiscono a ridurre l'impatto ambientale e la dipendenza dalle materie prime delle aziende svizzere. Alla rete sono affiliati pressoché trenta esperti, che offrono consulenza alle imprese. A differenza di altri programmi di efficienza, l'obiettivo consiste non soltanto in un'ottimizzazione all'interno delle società, ma anche al riorientamento dell'intero sistema di produzione e dei prodotti secondo criteri ecocompatibili. Grazie agli effetti di scala ciò comporta spesso ingenti risparmi sui materiali. 

 

 

Altri esempi

 

Contatti per informazioni

Segretariato Reffnet.ch, c/o Associazione TicinoEnergia, Tel.: 058 666 63 05 

Felix Meier, Presidente Reffnet.ch; Cellulare: 079 631 29 07

Simon Zeller, Responsabile Comunicazione Reffnet.ch; tel: 078 720 35 71 

 

Download:

Comunicato stampa 30.08.2016

Ritorno